IMG_5015 (3)Dopo le due medaglie della Pagliaro arrivano altre tre medaglie europee per l’Italia nella giornata di apertura dei campionati. Come Genny, Mirco Scarantino ha chiuso con al collo la medaglia di Bronzo sollevando 259 kg di totale (118+141) e conquistando anche un Argento (strappo) e un Bronzo (slancio) nella categoria maschile fino a 56 kg.

Avvincente la gara nell’esercizio di strappo, caratterizzato dal grande equilibrio. Classifica di specialità vinta dallo spagnolo Brachi che precede Mirco in graduatoria per il solo peso corporeo inferiore: 118 kg.

Scarantino entra in gara con 112 kg subito validi per poi passare a 115 kg, prova valida, in un momento decisivo dello strappo. In terza prova cala il tris alzando 118 kg, misura con cui chiude di 5 kg davanti ai rivali più pericolosi per il Titolo, il moldavo Sirghi e l’armeno Margaryan, fermi al risutato di 113 kg.

Nell’esercizio di slancio Mirco però parte male con un nullo a 140 kg, pagando anche un problema al quadricipite destro. Con la solita determinazione al secondo tentativo porta a casa 141 kg che lo rilanciano, in attesa dell’ingresso in gara dell’armeno e del moldavo, in testa alla classifica del totale. In terza prova sembra fatta per i 145 kg, alzata con cui avrebbe blindato almeno il secondo posto, ma per un nulla la prova non viene convalidata, rendendo il Titolo un miraggio.

Nel finale, poi, il moldavo Sirghi legittima il Titolo di Campione Europeo con un super slancio chiuso con il risultato di 151 kg per un totale di 264 kg, mentre Mirco si vede scavalcare nella classifica più importante anche dall’armeno Margaryan che, sollevando 146 kg, lo raggiunge (259 kg) e lo scavalca, ancora una volta per il solo peso corporeo superiore.

A - BarraSep

IMG_5016