La Pesistica Olimpica resta nel programma dei Giochi di Los Angeles 2028. La notizia arriva dalla Sessione odierna del Comitato Olimpico Internazionale svoltasi a Mumbai, in India, e sancisce ufficialmente la nuova vita della disciplina. Una decisione che riflette i grandi progressi compiuti dalla Federazione Internazionale sia nell’ambito della governance che della riforma antidoping, avvenuti sotto la guida del rinnovato Comitato esecutivo dell’IWF eletto nel giugno dello scorso anno, di cui il Presidente FIPE Antonio Urso è il Segretario Generale.

“Questo è il risultato di un lavoro molto duro e dell’impegno dell’IWF per un cambiamento di cultura nel nostro sport – afferma Urso – L’onda d’urto iniziale provocata dalla nostra esclusione dal programma olimpico nel 2028 ci ha obbligato a scegliere una nuova direzione. In una riunione dell’8 luglio scorso, il CIO ci ha chiesto risposte immediate. Lavorando uniti, in modo trasparente e determinato, abbiamo fatto un enorme miglioramento in due dei settori che richiedevano tutte le nostre attenzioni: la governance interna alla Federazione Internazionale e la politica antidoping. Attraverso un dialogo costruttivo e continuo con il CIO, questo cambiamento è stato debitamente valutato e il nostro amato Sport è tornato al posto che merita: l’arena olimpica. Ovviamente, però, questo è solo il primo passo; dobbiamo continuare a dimostrare il nostro valore, la nostra affidabilità e responsabilità. I nostri atleti e i sostenitori di tutto il mondo meritano sicuramente questo.”

La notizia della conferma del sollevamento pesi nel programma olimpico fa tirare un enorme sospiro di sollievo alla comunità internazionale di questa disciplina e soprattutto va a proteggere e supportare i sogni di milioni di atleti che si stanno allenando con l’ambizione dei cinque cerchi. “Questa notizia – prosegue Urso – è il frutto di un duro lavoro dietro le quinte durato vent’anni, in cui l’Italia ha sempre creduto e ci ha sempre messo la faccia. Finalmente ce l’abbiamo fatta e sono felice di poter dare ai nostri ragazzi, che si allenano tutti i giorni lontani dai riflettori, uno scopo ai loro sacrifici e la possibilità di sognare. Ed è la conferma che lavorare pulito paga. Con i nostri tecnici stiamo lavorando da tempo alla costruzione e al consolidamento del settore giovanile per poter arrivare pronti a questo appuntamento a cinque cerchi”.

“I miei primi pensieri oggi sono per la nostra comunità globale di sollevamento pesi, e in particolare gli atleti, per i quali questa notizia non solo è motivo di gioia ma rappresenta anche un grande sollievo– dice il Presidente dell’IWF Mohammed Jalood – È grazie agli sforzi collettivi di tutti che siamo qui oggi, e ringraziamo i membri del Comitato Olimpico Internazionale per aver riconosciuto la nostra unità, il nostro impegno per il cambiamento e i grandi passi avanti che stiamo facendo come sport. Oggi è il momento dei festeggiamenti ma non è la fine di un percorso: dobbiamo continuare a lavorare in linea con le nostre priorità strategiche, verso un nuovo futuro per il sollevamento pesi come sport sano, moderno e centrato sull’atleta”.