Si sono svolte recentemente a Rimini le finali nazionali del Trofeo CONI Kinder+Sport, manifestazione sportiva promozionale organizzata dal Comitato Olimpico Nazionale Italiano, in collaborazione con le delegazioni CONI regionali, alla quale hanno aderito 37 discipline sportive.
Si tratta di un progetto nazionale multi sport dedicato ad atleti Under 14, che ha come obiettivo quello di promuovere la pratica sportiva tra i giovani, attivando la collaborazione tra CONI e Federazioni Sportive Nazionali.
Presenti alla manifestazione, giunta alla 5^ edizione, 21 Regioni, con oltre 4000 giovanissimi, che si sono trovati coinvolti in una sorta di Mini-Olimpiade, con tanto di cerimonia di apertura e di chiusura, per un indimenticabile fine settimana di sport, spettacolo e divertimento.
Per la prima volta era presente anche la Pesistica, rappresentata da una giovanissima squadra della Sezione Pesistica della Fondazione M. Bentegodi, che si è garantita la partecipazione, classificandosi al primo posto nella fase di qualificazione regionale.
Tutti e quattro i componenti provengono dalla Scuola Media Battisti di Verona e dal progetto promozionale organizzato dalla Bentegodi in  questo istituto scolastico, curato dal prof. Nicola Baldin, docente di Educazione Fisica e tecnico scolastico bentegodino.
Gli alunni e mini-atleti pesisti Annachiara Bonetti, Anna Castagna, Tommaso Boffa e Michelangelo Brunelli, accompagnati e seguiti per l’occasione dal prof. Mattia Toffolutti, collaboratore tecnico del C.R. Veneto FIPE, hanno così rappresentato, insieme, S.M. Battisti, Bentegodi, CONI Veneto e Comitato Regionale Veneto della Federpesistica, impegnati nel triathlon scolastico composto dal salto triplo a piedi pari, lancio della palla medica ed esercizio olimpico di strappo e classificandosi ad un onorevole settimo posto, a pochissimi punti dalle prime squadre e dal podio nazionale.
Esperienza bellissima e indimenticabile questa, con l’augurio che tra loro possa arrivare qualche piccolo campione che possa portare avanti la lunga e bella tradizione pesistica veronese e veneta