Grandi numeri e tante attività realizzate e in programma per la pesistica veneta!
Lo scorso giovedì 13 luglio, a Verona, presso la prestigiosa sede del Circolo Ufficiali, all’interno del castello scaligero di Castelvecchio, si è svolta la serata di aggiornamento per lo staff dirigenziale del Comitato Regionale e per gli Ufficiali di Gara della FIPE Veneto.
Il presidente Claudio Toninel ha convocato il Consiglio Regionale, allargato ai Delegati Provinciali e agli ufficiali di Gara del Veneto, presentando le statistiche dell’attività svolta nel primo semestre 2017, il calendario degli eventi promozionali ed agonistici del secondo semestre e i prossimi corsi di formazione e di aggiornamento.
La sua parola di apertura è stato un caloroso e sentito “Grazie!”, rivolto a tutti i presenti, per quanto hanno fatto, fanno e faranno per la causa della “Pesistica Veneta”.
Brevemente, alcuni dati: delle 30 affiliate, 19 sono state le società che hanno svolto attività agonistica, nelle 12 manifestazioni organizzate direttamente dal C.R. Veneto; 377 gli “atleti gara” che hanno calcato le pedane regionali, oltre ai 167 atleti-alunni dei Giochi Scolastici FIPE, con il picco più alto di partecipazione, ai regionali senior, master e universitari, con 106 atleti in gara.
I consiglieri Andrea Missiaglia, vice presidente, Cristina Froio  e Orlando Maruggi hanno relazionato su vari temi tra cui: territorio e affiliazioni, comunicazione, nuova pagina Facebook FIPE Veneto e attività Paralimpica.
Il segretario e tesoriere Umberto Milani ha illustrato la situazione economica, il direttore tecnico Maria Vittoria Sportelli, ha parlato dell’attività agonistica giovanile e la coordinatrice degli U.d.G., Michela Toninel, ha descritto il gravoso lavoro degli arbitri, spesso impegnati nelle numerose e affollate gare su due pedane.
Raccolti anche interventi e preziosi suggerimenti da parte di altri partecipanti alla riunione.
I vari argomenti sono stati poi meglio approfonditi nel corso della cena di lavoro, allestita sulla splendida terrazza del Circolo, affacciata sul fiume Adige.
I venticinque convenuti, gli assenti erano tutti giustificati da impegni familiari o di lavoro, hanno auspicato che l’iniziativa promossa dal presidente Toninel, possa avere un seguito, almeno in un paio di occasioni, per ogni anno sportivo, per un costruttivo confronto da parte di tutte le persone che operano a vario titolo ed a livello squisitamente volontaristico, nel Comitato, per migliorare l’offerta sportiva su tutto il territorio regionale, con un particolare interesse per le province più sofferenti e in difficoltà.